!!! FLASH NEWS !!!

Ecco come bloccare e mandare in crash un computer in rete

Sai quant'è facile per un hacker bloccare e mandare in crash un computer in rete? Ecco un attacco illustrato passo dopo passo.

bloccare e mandare in crash un computer in rete

Qualche giorno fa, un mio caro amico mi ha telefonato chiedendomi se gentilmente potevo dare un occhio al suo computer che gli stava dando dei problemi. A quanto pare in un paio d’ore di utilizzo durante la mattinata, gli era andato in crash per ben tre volte con tanto di Blue Screen of Death (BSoD), la famigerata Schermata blu.

Mi faccio dunque portare il PC per mettermi subito al lavoro testandolo e ritestandolo in svariate situazioni per un giorno e mezzo ma niente, la Blue Screen, a me, non vuole manifestarsi.

A questo punto chiamo il mio amico e gli pongo un paio di domande per cercare di capire meglio la situazione. Dove ti trovavi quando si sono verificati i crash? Cosa stavi facendo con il tuo PC? La sua risposta mi ha immediatamente fornito una nuova prospettiva del problema, probabilmente il PC non aveva alcun difetto, era semplicemente stato vittima di un pirata informatico in vena di divertirsi un po’.

Ebbene si, in effetti bloccare e mandare in crash un computer in rete non è poi un’operazione così complessa, bastano infatti solamente un computer equipaggiato con Kali Linux ed una manciata di comandi che sfruttano una vulnerabilità presente in tutte le release di Windows dalla 7 in poi, purché abbiano attiva la funzione di Desktop remoto.

Per verificare se uno o più computer nella tua LAN sono affetti da questa vulnerabilità puoi provare ed eseguire le seguenti operazioni.

Bloccare e mandare in crash un computer in rete

Per bloccare e mandare in crash un computer in rete necessiti per prima cosa, come detto precedentemente, di un PC con installato Kali Linux. Io purtroppo non ho ancora realizzato una guida su come installare Kali Linux su PC quindi, momentaneamente, puoi far riferimento a questa guida di Salvatore Aranzulla, magari non precisissima ed illustrata, ma comunque funzionale.

Ora che è tutto pronto, avvia dunque Kali Linux, apri il terminale cliccando sulla relativa icona in alto sulla sinistra e digita il comando msfconsole seguito da use auxiliary/dos/windows/rdp/ms12_020_maxchannelids. Conferma entrambi con Invio.

bloccare e mandare in crash un computer in rete

bloccare e mandare in crash un computer in rete

A questo punto digita set RHOST seguito dall’indirizzo IP locale della macchina che hai deciso di utilizzare come bersaglio del tuo test (ad esempio set RHOST 192.168.1.196) e premi Invio.

bloccare e mandare in crash un computer in rete

Ora concludi il tuo test digitando exploit e premendo Invio per l’ultima volta.

bloccare e mandare in crash un computer in rete

Ecco fatto, se il test è andato a buon fine, il computer prescelto come vittima dovrebbe appena aver subito un bel crash di sistema.

Com’è andata? È andato a buon fine il tuo test? Non dimenticare che bloccare e mandare in crash un computer in rete o effettuare Penetration Test di device e reti altrui costituisce reato ed è conseguentemente punibile dalla legge. Ti invito quindi a mettere in pratica quanto descritto in questo articolo unicamente per valutare la sicurezza della tua rete e dei tuoi dispositivi.

Nel frattempo non dimenticarti invece di iscriverti alla mia Newsletter (form sul fondo) o al mio Feed RSS per rimanere sempre aggiornato sugli ultimi articoli pubblicati.




TI E’ PIACIUTO L’ARTICOLO?

SE NON LO HAI GIÀ’ FATTO, AIUTAMI A CONDIVIDERLO CON I TUOI AMICI

TI BASTA UN PICCOLO CLICK 😉

Ti consiglio anche…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: