!!! FLASH NEWS !!!

Redstone: Windows 10 si aggiorna

Previsto il rilascio in due parti del mega aggiornamento Redstone per Windows 10, una a giugno e una a primavera del prossimo anno. Vediamo insieme le novità più importanti.

Condivisioni

Era fine gennaio scorso quando  Microsoft decise di rendere disponibile per tutti gli utenti iscritti al programma Insider (programma progettato esclusivamente per gli utenti che desiderano essere coinvolti nel processo di sviluppo del sistema operativo) la build 11102 di Windows 10 Redstone.

Abbiamo appreso, in seguito alle dichiarazioni della stessa azienda, che il grosso del lavoro è stato fatto su OneCore, il centro nevralgico del nuovo sistema operativo ma, ovviamente, le novità non si fermano qui. Infatti, nella nuova build, sembrano essere state introdotte ben 1200 novità, un dato decisamente considerevole che sottolinea l’enorme sforzo di sviluppo profuso da parte di Microsoft (e fortemente voluto dal CEO Satya Nadella), considerando oltretutto anche il breve lasso di tempo tra le due build.

La maggioranza degli aggiornamenti non saranno però immediatamente visibili dagli utenti finali, in quanto le novità principali riguardano principalmente il codice sorgente del sistema operativo. Si può tranquillamente dire che, a Redmond, i programmatori stanno riscrivendo completamente le basi di Windows 10, un accurato lavoro indispensabile per la successiva introduzione di quelle che saranno le novità realmente tangibili dagli utenti finali.

Il nuovo mega aggiornamento Redstone verrà infatti ufficialmente rilasciato in due tranche, la prima probabilmente tra giugno e luglio, mentre per la seconda si dovrà attendere quasi certamente fino alla primavera del prossimo anno (si vocifera entro metà ottobre di quest’anno). Come al solito, comunque, gli utenti iscritti al programma Insider, riceveranno le anteprime delle novità con largo anticipo. Inoltre, per tutti gli utenti iscritti al nuovo programma Fast Ring, di cui fa già parte la build 11102, la ricezione degli aggiornamenti sarà molto più frequente, con in rischio concreto però di imbattersi in numerosi bug. D’altra parte, il concetto con cui Microsoft ha dato vita al programma Insider, è proprio quello di dare letteralmente in pasto agli sviluppatori tutte le versioni beta del nuovo sistema operativo proprio per avere in cambio le segnalazioni di tutti i bug e i problemi rilevati, prima di rilasciarle nelle loro versioni ufficiali al grande pubblico.

Redstone-1

Tra le tante novità introdotte con Redstone, sarà finalmente disponibile il tanto reclamato menù della cronologia nel nuovo browser Edge, una delle funzionalità più richieste dagli utenti. Per poterla visualizzare, sarà sufficiente cliccare con il tasto destro del mouse sui pulsanti di navigazione Avanti e Indietro.

Microsoft ha inoltre reso nota una lista bella sostanziosa di problemi noti causati da un bug nelle librerie grafiche di Windows 10, come nel caso di alcuni giochi che potrebbero bloccarsi durante il passaggio dalla modalità finestra a quella fullscreen, cambiando la risoluzione di esecuzione o semplicemente, all’avvio. Tra i giochi più famosi al momento segnalati, troviamo The Witcher 3, Fallout 4, Tomb Raider, Assassin’s Creed e Metal Gear Solid V.

Microsoft consiglia oltretutto a tutti gli utenti soliti ad utilizzare la lente d’ingrandimento, l’assistente vocale ed altre app di accessibilità di terze parti, di posticipare l’installazione della build per evitare possibili crash. I problemi sembra saranno risolti con il rilascio della seconda tranche. Altro problema noto riguarda un messaggio di errore che potrebbe comparire durante l’aggiornamento e che segnala l’incompatibilità della scheda Wi-Fi con Windows 10, problema che si dovrebbe riuscire a risolvere temporaneamente recandosi sul sito del produttore dell’hardware ed installando l’ultimo driver disponibile.

Ashampoo_Snap_2016.04.13_14h55m49s_002_A inizio marzo, Microsoft ha inoltre rilasciato un aggiornamento contenente alcune importanti novità riguardanti anche gli utenti consumer. Il pacchetto cumulativo identificato dal codice KB3140743che aggiorna il sistema alla build 10586, può essere scaricato ed installato automaticamente tramite Windows Update e, sebbene all’apparenza potrebbe non presentarsi particolarmente ricco sul fronte delle funzionalità, ottimizza in realtà diverse zone del sistema operativo, come Internet Explorer 11, Microsofr Edge, il supporto a Windows Hello, la funzionalità Miracast, la connettività, il Kernel del sistema operativo, l’AppLocker, i consumi ed altro ancora.

Segnaliamo anche un miglioramento della qualità (in alcune lingue) della voce dell’assistente vocale Cortana, la correzione di diversi bug ed un’ottimizzazione generale delle prestazioni dell’intero sistema.

E voi? siete iscritti al programma Microsoft Insider? Nel frattempo non perdete l’occasione di rimanere sempre aggiornati sugli ultimi articoli pubblicati iscrivendovi alla nostra Newsletter o al nostro Feed RSS.

TI E’ PIACIUTO L’ARTICOLO?

SE NON LO HAI GIÀ’ FATTO, AIUTACI A CONDIVIDERLO CON I TUOI AMICI

TI BASTA UN PICCOLO CLICK 😉

 

Condivisioni

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*