!!! FLASH NEWS !!!

Nemucod: nuovo allarme virus per l’italia

Nuova ondata di email infette nel nostro Paese. Continuano a camuffarsi da banche, tribunali ed enti pubblici ma contengono in realtà un nuovo e potente malware, il suo nome è Nemucod.

nemucod
Condivisioni

Nemucod, è questo il nome attribuito in un recente comunicato stampa da ESET, il maggior produttore europeo di software per la sicurezza digitale, ad un nuovo trojan che, una volta insinuato nel PC della vittima, apre le porte a malware e ransomware ben più dannosi, come i famigerati TeslaCrypt e Locky, di cui abbiamo già parlato in diversi altri articoli. Link1Link2Link3Link4Link5. La minaccia risulta essere molto grave a livello numerico, basti pensare che, solo nella giornata dello scorso 11 marzo, l’infezione nel nostro paese ha raggiunto la sconcertante percentuale del 42%!

Nemucod (nome completo JS/TrojanDownloader.Nemucod), è l’ennesimo malware che utilizza il canale delle email per diffondere la sua infezione. I malintenzionati sfruttano abilmente, a livello psicologico, la nostra sensibilità e l’aumento del livello d’ansia che si verifica solitamente di fronte alle delle email identificate apparentemente come documenti ufficiali, tipo fatture o atti giudiziari, per portare a cliccarci sopra.

Il comunicato recita queste parole: le email contengono un allegato ZIP malevolo con un file JavaScript che, se aperto, scarica e installa il malware sul dispositivo delle vittime. Nemucod attualmente scarica principalmente i ransomware TeslaCrypt e Locky, che criptano i file e chiedono poi un riscatto per la decodifica.

Negli ultimi giorni Nemucod sta registrando una notevole e preoccupante incidenza in Europa, Nord America, Australia, Giappone e, purtroppo anche in Italia.

Per evitare il contagio, i tecnici specialisti di ESET consigliano di:

  1. Non aprire i file allegati alle email che provengono da mittenti non conosciuti.
  2. Effettuare un backup costante dei dati importanti conservati all’interno del PC. Qui potete trovare un ottimo tutorial su come eseguire un backup dei dati.
  3. Mantenere sempre aggiornati con gli ultimi update disponibili, il sistema operativo ed i software installati.
  4. Proteggersi attraverso l’utilizzo di un buon software di sicurezza, con installati regolarmente gli ultimi aggiornamenti.

Tieniti sempre aggiornato sulle ultime news, trucchi, consigli e soluzioni iscrivendoti alla nostra Newsletter o al nostro Feed RSS.

TI E’ PIACIUTO L’ARTICOLO?

SE NON LO HAI GIÀ’ FATTO, AIUTACI A CONDIVIDERLO CON I TUOI AMICI

TI BASTA UN PICCOLO CLICK 😉

 

Condivisioni

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*