!!! FLASH NEWS !!!

InBox: il nuovo erede di Gmail

Arriva InBox, la nuova posta elettronica che manda in pensione la classica mailbox di BigG. Ecco i trucchi per usarla fin da subito

InBox: il nuovo erede di Gmail
Condivisioni

Eccoci a parlare di Inbox, la nuova piattaforma di posta elettronica di BigG che, dopo il suo rilascio, ha creato un po’ di confusione tra i suoi utenti. Non è un vero e proprio nuovo servizio di posta elettronica, ma più un modo alternativo di gestire la posta di Gmail. Entrambi i servizi, infatti, consentono di accedere alla stessa casella di posta elettronica, ma lo fanno in modo differente.

Quello di Gmail è il classico client di posta elettronica che conoscete bene e siete abituati ad utilizzare ormai da sempre, Inbox, invece, è stato progettato sostanzialmente per tenere sempre in evidenza le cose più importanti da fare. Da notare che tutte le operazione che vengono svolte su uno dei due servizi, vengono automaticamente sincronizzati sull’altro e viceversa. Potete quindi continuare ad utilizzarli entrambi o scegliere eventualmente quello che più si adatta alle vostre esigenze, certo che, dopo aver imparato ad utilizzare per bene Inbox, probabilmente anche voi lo preferirete al caro e vecchio Gmail. Grazie ad un approccio del tutto innovativo nella gestione delle e-mail, infatti, vi farà sicuramente risparmiare del tempo e vi aiuterà a non perdere mai di vista le cose più importanti che dovete fare. D’ora in avanti scordatevi come funzionano tutti gli altri client di posta elettronica, con Inbox viene abbandonato il concetto di “messaggio letto” e viene ulteriormente migliorato il sistema di filtri per la categorizzazione dei messaggi. Oggigiorno dove la posta elettronica viene utilizzata per agevolare lo svolgimento di gran parte delle nostre attività quotidiane, in effetti, ha sicuramente più senso categorizzare un messaggio come “fatto” piuttosto che come “letto”. Prendiamo per esempio un’e-mail della compagnia di assicurazione dell’auto (ormai farla on-line è piuttosto comune…e conveniente) che vi notifica la scadenza per il pagamento del premio della polizza , è indubbiamente meglio marcare come “fatto” questo messaggio solamente nel momento in cui avrete effettivamente effettuato il pagamento, fino ad allora è meglio che quella e-mail venga conservata nella posta importante e che non corra il pericolo di perdersi tra tutte le altre come semplice posta in arrivo. Inbox vi aiuta proprio in questo, mantenendo in evidenza le e-mail importanti e raggruppando in diverse categorie quelle meno rilevanti, per permettervi di visualizzarle quando magari avete un po’ più di tempo a disposizione.

Inbox può essere utilizzato sia via Web dal Pc, sia attraverso l’App disponibile per sistemi operativi Android o iOS scaricabili dai relativi Store on-line. Il servizio è gratuito ed è riservato a tutti i possessori di un account Gmail. E’ possibile utilizzarlo dal Pc tramite l’indirizzo https://inbox.google.com solo dopo aver eseguito almeno un primo accesso da un dispositivo mobile. Il servizio è per ora compatibile solo con i browser Firefox, Chrome e Safari.

Vediamo quindi come si presenta l’interfaccia grafica del nuovo Inbox e quali sono le sue nuove funzionalità.

InBox: il nuovo erede di Gmail

1 . APPUNTATI

Cliccando sulla puntina accanto ad ogni messaggio, indicate che è molto importante e lo inserite quindi nel gruppo Appuntati per accedervi più velocemente cliccando semplicemente sulla levetta con il simbolo della puntina presente nella parte superiore dello schermo.

InBox: il nuovo erede di Gmail
InBox: il nuovo erede di Gmail

2 . POSTICIPATI

Se non avete tempo da dedicare alla lettura di un’email che vi è appena arrivata, potete posticiparla ad un momento successivo. Per farlo basta cliccare sull’icona a forma di orologio accanto ad ogni messaggio o, da cellulare fare uno swipe verso sinistra, per poter scegliere quando riproporla, o in un altro momento o addirittura quando arriviamo in un determinato luogo, la e-mail scomparirà dalla posta in arrivo per ricomparire solo nel momento o nel luogo indicato da voi.

InBox: il nuovo erede di Gmail

3 . COMPLETATI

E’ un po’ l’analogo della funzione di archiviazione dei messaggi della vecchia Gmail. Quando una e-mail ha perso importanza e quindi non ha più senso conservarla nella posta in arrivo, basterà segnarla come Fatto. Basterà cliccare da Pc sull’icona con il segno di spunta o fare uno swipe verso destra se usate il cellulare. I messaggi contrassegnati come Completati vengono rimossi dalla posta in arrivo, ma si possono facilmente  recuperare andando in Completati direttamente dalla barra di navigazione sulla sinistra. Troverete i messaggi ordinati in base a quando li avete segnati come Completati e non in base alla data di ricezione.

Completati
InBox: il nuovo erede di Gmail

4 .PROMEMORIA

Se molte delle e-mail che ricevete hanno lo scopo di ricordarvi determinate scadenze o comunque qualcosa di importante da fare, allora i promemoria di InBox fanno proprio al caso vostro. Per creare un promemoria vi basterà cliccare sul cerchietto rosso con il simbolo del +” nel mezzo e selezionare Promemoria. Inserite quindi il testo del promemoria e cliccate sull’icona con il simbolo di un orologio per specificare una data, l’ora e, a discrezione, anche il luogo. Infine cliccate su Salva per salvare il promemoria. Potete accedere facilmente a tutti i promemoria salvati attraverso la relativa voce presente nel menù di sinistra. Potete inoltre sfruttare questa nuova funzionalità per aggiungere velocemente dei promemoria personali, anziché inviare un’e-mail a voi stessi come eravate probabilmente anche voi abituati a fare con Gmail.

InBox: il nuovo erede di Gmail
InBox: il nuovo erede di Gmail
InBox: il nuovo erede di Gmail

5 . RAGGRUPPATI

Questa nuova sezione di InBox vi permette di tenere ordine nella vostra casella di posta elettronica, raggruppando automaticamente i messaggi simili in modo di non affollarla. In poche parole, è come mettere insieme le etichette, i filtri e le schede intelligenti della vecchia Gmail che, invece, teneva separate. In InBox sono già presenti dei raggruppamenti automatici come Acquisti, Finanze, Social e Promozioni. Può però accadere che per alcuni di voi sia importante controllare questi raggruppamenti solo in un determinato momento della giornata e non sempre, vi basterà cliccare sull’icona a forma di ingranaggio alla destra del gruppo e specificare quando mostrarlo.

InBox: il nuovo erede di Gmail

6 . ANTEPRIME

Con InBox è possibile finalmente visualizzare le informazioni importanti contenute nei messaggi anche senza doverli aprire in lettura, questo perché non si limita ad indicare la sola presenza degli allegati con il vecchio simbolo della graffetta ma, quando un’e-mail ne contiene qualcuno, ne viene mostrata un’anteprima direttamente nell’elenco dei messaggi, sarà sufficiente scorrere l’elenco per visionarli velocemente. Se, ad esempio, un messaggio contiene delle foto, ne visualizzerete un’anteprima e, cliccando su una qualsiasi delle miniature, sarà possibile aprirle e visualizzarle attraverso la galleria, da cui potrete anche scorrerle e scaricarle sul PC.

InBox: il nuovo erede di Gmail

7 . RICERCA

Il nuovo modulo di Ricerca utilizzato da InBox risulta essere decisamente più intelligente e funzionale rispetto al suo predecessore di Gmail, permette infatti di ottenere subito l’informazione ricercata senza nemmeno dover aprire il messaggio in cui è contenuta.

InBox: il nuovo erede di Gmail

Che ne dite quindi di InBox? Può fare al caso vostro? Spero come sempre di essere stato chiaro e di aiuto a molti di voi. Per eventuali domande, chiarimenti o segnalazioni di link non funzionanti, vi invito come al solito ad utilizzare l’apposita sezione Commenti in fondo all’articolo.

TI E’ PIACIUTO L’ARTICOLO?

SE NON LO HAI GIÀ’ FATTO, AIUTACI A CONDIVIDERLO CON I TUOI AMICI

TI BASTA UN PICCOLO CLICK 😉

Condivisioni

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*