Ultimi Articoli

Desktop virtuali su Windows: ecco come averli

Desiderate poter utilizzare i Desktop virtuali su Windows ma non avete ancora eseguito l'aggiornamento a Windows 10? Nessun problema, con Desktops potrete utilizzarli in modo semplice e rapido con qualunque versione di Windows!

Desktop virtuali su Windows
Condivisioni

Con l’avvento di Windows 10, Microsoft ha finalmente introdotto una delle caratteristiche più discusse e reclamate di sempre: la possibilità di utilizzare, come già fattibile su tutte le distribuzioni di Linux da anni, i Desktop virtuali.

Che cosa sono questi Desktop virtuali? Per chi di voi non lo sapesse, i Desktop virtuali sono un utilissimo strumento che permette di simulare la presenza di più Desktop autonomi, dove poter suddividere a piacimento le varie applicazioni aperte in modo più ordinato ed intuitivo.

E per chi di voi non avesse ancora effettuato l’upgrade a Windows 10 ma volesse poter utilizzare questa comodissima funzionalità anche sulla propria versione di Windows, qualunque sia, può utilizzare Desktops, una piccola e leggerissima applicazione che svolge proprio questo compito, e pure molto bene.

Potete ottenere Desktops scaricandola dal sito del produttore a questo link, oppure effettuando il download direttamente dai server Mega riservati ai nostri lettori a questo link. A download completato, eseguite semplicemente l’applicazione Desktops.exe per avviare Desktops.

Nella finestra che si apre accettate il contratto di licenza del software cliccando su Agree e vi troverete direttamente all’interno del pannello di configurazione delle impostazioni di Desktops.

Desktops license Agreement
Desktops Impostazioni

Da qui potete procedere alla personalizzazione delle combinazioni di tasti da premere sulla tastiera per passare da un desktop all’altro. La selezione è possibile tra Alt, Control, Shift e Windows, abbinati o ad uno dei primi quattro tasti numerici (1, 2, 3, 4), oppure ad uno dei primi quattro tasti funzione (f1, f2, f3, f4).

Mettete dunque la spunta dove preferite e cliccate su OK per confermare il tutto. Potete anche decidere far partire automaticamente Desktops ad ogni avvio del PC mettendo la spunta sull’apposita casella posizionata in basso sulla sinistra Run automatically at logon.

Desktops Key Select
Desktops Run automatically at logon
Desktops OK

Ottimo, ora sarete in grado di creare e gestire indipendentemente fino a quattro scrivanie contemporaneamente, potendo passare oltretutto in modo molto semplice e rapido da una all’altra, utilizzando le combinazioni di tasti che avete appena selezionato nelle impostazioni. Nel nostro esempio è impostato con Alt + 1, Alt + 2 ecc.

Potete inoltre passare da un desktop all’altro cliccando sull’apposita icona di Desktops posizionata sulla barra delle applicazioni in basso sulla destra, accanto all’orologio di Windows e selezionare il desktop desiderato da una delle quattro anteprime.

Cliccando invece sulla stessa icona con il pulsante destro del mouse, potrete aprire nuovamente il pannello delle impostazioni di Desktops cliccando sulla voce Options, nel caso vogliate apportare delle modifiche alle scelte fatte in precedenza.

 Desktops icona
Desktops options

Ecco fatto, non male come soluzione per avere finalmente i Desktop Virtuali su qualunque versione di Windows, ma se cercate un programma per gestire i Desktop virtuali su Windows in modo più completo, date un occhio a Dexpot a questo link. E non dimenticate di iscrivervi alla nostra Newsletter o al nostro Feed RSS per rimanere sempre aggiornati sugli ultimi articoli pubblicati.

TI E’ PIACIUTO L’ARTICOLO?

SE NON LO HAI GIÀ’ FATTO, AIUTACI A CONDIVIDERLO CON I TUOI AMICI

TI BASTA UN PICCOLO CLICK 😉

Condivisioni

1 Trackback & Pingback

  1. Gestire i Desktop virtuali su Windows con Dexpot | Dott. Informatica

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*