!!! FLASH NEWS !!!

Backup di sistema con Windows 10

Creiamo un backup di sistema con Windows 10 senza software di terze parti per avere un'istantanea di files e impostazioni da poter ripristinare con pochi semplici passaggi.

Backup Windows 10
Condivisioni

Vediamo oggi come creare un backup dell’intero sistema con Windows 10 (vale anche per Windows 7 ma è leggermente diverso).

Perché fare il backup di sistema? Diciamo che se abbiamo un notebook, possiamo ripristinare Windows molto facilmente con l’immagine fornita dal produttore del notebook stesso, se abbiamo un PC fisso la cosa è un po’ diversa. Il vantaggio del backup di sistema o disaster revovery sta nel fatto che il nostro sistema operativo verrà ripristinato allo stato in cui si trovava al momento del backup, con foto, video, mail, impostazioni di rete, password ecc…

Proprio per questo motivo, consiglio vivamente di spostare su un supporto esterno o su un’altra partizione, diversa da quella del vostro sistema operativo, tutti i vostri files. È unitile copiare nel backup 10 o 20 Gb di file multimediali, sia per il tempo necessario che per lo spazio occupato su disco. Salvate semplicemente i files del vostro gatto e delle vacanze su un altro supporto e sarete al sicuro. Lo scopo del backup di sistema è ripristinare il sistema operativo e le impostazioni allo stato attuale per non perdere ore a reimpostarle, non quello di backappare l’universo multimediale che avete nel PC.

Bene, dopo questa doverosa premessa, procediamo con la creazione del backup.
Consiglio di usare un hard disk usb e di connetterlo al PC.

Per Windows 10
Pannello di controllo > Sistema e sicurezza > Sicurezza e manutenzione > Cronologia file > Backup delle immagini di sistema

Backup Windows 10

Per Windows 7
Pannello di controllo > Sistema e sicurezza > Backup e ripristino

Backup Windows 7

A questo punto molti consigliano di creare un disco di ripristino cliccando su Crea un disco di ripristino del sistema.

Vi verrà chiesto di inserire un DVD nel vostro masterizzatore ed una volta inserito cliccate su Crea disco. Attendete qualche minuto e avete fatto.

Male non fa e quindi se volete createlo, ma se non avete un dvd sotto mano non è necessario. Se il vostro PC dovesse avere bisogno di essere ripristinato lo potete fare prima del ripristino stesso e se proprio non si avvia, lo potete fare da un altro PC con lo stesso sistema operativo.

Quindi cliccate su Crea immagine di sistema. Windows cercherà dove poter fare l’immagine. Sconsiglio categoricamente un percorso di rete.

Potete scegliere tra Su uno o più DVD, in base ai Gb che state occupando su disco (circa i Gb occupati diviso 5) o come nel mio caso, sull’hard disk usb che Windows ha scelto per me.

Backup Windows 10

Potete comunque cambiare e scegliere un’altra partizione cliccando sulla tendina e scegliendo tra quelle proposte. Se la partizione scelta non dovesse avere spazio sufficiente vi comparirà un triangolo giallo che vi avviserà che non potete proseguire.

Premete Avanti (Windows selezionerà automaticamente le partizioni occorrenti al backup).

Backup Window 10

Bene, non vi resta adesso che premere su Avanti, confermare il tutto premendo “Avvia backup” ed aspettare pazientemente che l’operazione venga eseguita.

Alla fine della procedura vi verrà chiesto se volete creare un disco di ripristino, vale quanto detto sopra.

Per ripristinare il sistema potete leggere l’articolo Ripristino di sistema con Windows 10.

Se vi fa piacere iscrivetevi alla nostra Newsletter (form sul fondo) o al nostro Feed RSS per rimanere sempre aggiornati sugli ultimi articoli pubblicati.

TI E’ PIACIUTO L’ARTICOLO?

SE NON LO HAI GIÀ’ FATTO, AIUTACI A CONDIVIDERLO CON I TUOI AMICI

TI BASTA UN PICCOLO CLICK 😉

Condivisioni

2 Commenti su Backup di sistema con Windows 10

  1. Attualmente eseguo il backup con ATI, ed eseguo una clonazione sempre con ATI.
    Con la soluzione di win10 citata, in caso di ripristino cosa eventualmente non ripristina di preciso?

    Grazie.

    • Ciao dama, la soluzione di Windows 10 ripristina esattamente come la clonazione con ATI. Il ripristino sarà completo di tutte le partizioni o solo di quelle selezionate come nell’esempio del tutorial (partizione di avvio + partizione Windows).
      ATI, essendo un software professionale ed a pagamento, ha più opzioni e controlli del backup di Windows. Clona tutte le versioni di Windows e Linux ma nel suo piccolo Windows fa la stessa cosa.
      Visto che ne sei in possesso ti consiglio di creare un’immagine con ATI e una con il backup di Windows e provi a ripristinare. Se con Windows 10 non sei soddisfatto hai quella di ATI come scorta.
      Saluti, Lorenzo.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*